Vademecum prima della partenza

Agosto è per molti italiani il mese delle benedette ferie anche se, a quanto leggo dai giornali, quest’anno in Italia sembra che l’estate non voglia arrivare. Sappiate che qui invece è l’inverno che non si vede mai. Per tutti gli amici che hanno scelto la Grecia per le vacanze voglio dedicare qualche piccola dritta o consiglio utile. Una prima rassicurazione riguarda la moneta che ancora ufficialmente è l’euro!

Scherzi a parte, consiglio soprattutto agli automobilisti che si recano in Grecia di fare attenzione in strada poichè i greci usano la corsia di emergenza come una vera e propria carreggiata utilizzabile normalmente. Sulle strade ad almeno 3 carreggiate inoltre il sorpasso può indifferentemente essere fatto da destra e da sinistra. A maggior ragione voi motociclisti tenete a bada il gas, in attesa delle tantissime strade secondarie che in tutta la Grecia si possono percorrere godendo di viste panoramiche. Non preoccupatevi troppo dell’uso eccessivo del clacson, qui è un modo comune anche per salutarsi! Inoltre se notate che vi stanno sfanalando dall’altra direzione in pieno giorno, non preoccupatevi non è il caldo….è un modo per segnalare che in prossimità si trova la polizia che effettua controlli! Solidarietà greca tra automobilisti! Fantastico no? I possessori di veicoli diesel facciano attenzione al momento del rifornimento indicando subito la pompa idonea. Una piccola distrazione potrebbe costare cara, qui infatti non sono ancora molto diffuse le macchine a gasolio ma la tendenza sta cambiando. Le stazioni di servizio in autostrada sono sempre ben fornite ma attenzione ai prezzi: una colazione tipo 2 caffè, succhi, briosche potrebbe costare anche 15 euro se non di più!

Sulle isole è bene fare il pieno prima dell’arrivo. Ragazzi se pensate di affittare il motorino occhio alle strade che spesso sono in cattivo stato di conservazione.

Agli amanti dell’arte della storia e dell’archeologia…..che ve lo dico a fare, ovunque andiate troverete pane per i vostri denti, a partire dal bellissimo e nuovo museo dell’Acropoli. 

Qualunque sia la vostra meta in Grecia vi voglio dare un ultimo consiglio:
spegnete il navigatore, in Grecia bisogna perdersi e magari arrivare in un posto così…



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *